News
Home/Approfondisci/News/Agevolazioni fiscali/Sostituzione infissi: quali detrazioni per il 2020?

Sostituzione infissi: quali detrazioni per il 2020?

La legge di Bilancio 2020 ha confermato la proroga di tutti i bonus casa 2020 tra cui rientra anche il bonus infissi confermato al  50%. Questa detrazione fiscale, oltre agli infissi, comprende anche la fornitura e la posa in opera di finestre, porte d’ingresso, scuri, persiane, avvolgibili, cassonetti e tende da sole (purché non siano orientate verso nord). L’incentivo fiscale è destinato a tutti quegli interventi finalizzati a garantire un miglioramento termico dell’edificio. Grazie a questo bonus fiscale è possibile detrarre il 50% dell’intera spesa suddividendola in 10 rate di uguale importo.

Si può scegliere fra una delle seguenti agevolazioni: bonus ristrutturazione ed ecobonus per l’efficienza energetica. Come esperti nella vendita di serramenti ad Udine e provincia nei seguenti paragrafi analizziamo le caratteristiche principali di queste agevolazioni e le modalità burocratiche per accedervi.

Bonus ristrutturazione

Il bonus ristrutturazione dà diritto anche al bonus mobili ed elettrodomestici di classe energetica non inferiore ad A+ (A per i forni). Questo incentivo fiscale offre una detrazione Irpef pari al 50% delle spese dei mobili ed elettrodomestici per un massimo di 10.000 euro. I lavori per il bonus mobili ed elettrodomestici devono essere regolarmente documentati con la SCIA, la DIA, il CIL o la CILA oppure da un’autocertificazione se i lavori vengono eseguiti in edilizia libera.

Tale bonus è pero valido solo per la sostituzione e la modifica di infissi già esistenti ed è destinato ad una spesa massima di 96.000,00 euro. Per accedere al bonus le spese devono essere effettuate con bonifico parlante o bonifico online bancario oppure postale indicante la legge di riferimento. Devono inoltre essere riportati i seguenti dati: causale del versamento, codice fiscale del beneficiario e codice fiscale o partita IVA di chi svolge i lavori.

Ecobonus per l’efficienza energetica

In alternativa al bonus ristrutturazione c’è l’Ecobonus 2020 che riserva importanti agevolazioni fiscali a chi esegue lavori finalizzati alla riqualificazione energetica, tra cui rientrano anche gli infissi.

Per accedere al bonus infissi come intervento agevolabile con l’Ecobonus è necessario inviare la comunicazione all’Enea entro 90 giorni dalla fine dei lavori. Dopo aver completato la spesa secondo le modalità previste dalle legge, il beneficiario deve conservare l’intera documentazione che attesta l’intervento per almeno 10 anni. La detrazione totale viene infatti suddivisa in 10 quote di pari importo ed ognuna deve essere dichiarata in 10 anni con la dichiarazione dei redditi.

I serramenti devono garantire un miglioramento degli indici di trasmittanza termica, intesa come il grado di isolamento di un materiale. La trasmittanza termica si esprime con un valore numerico (coefficiente U) che misura il calore che quel determinato materiale lascia passare se posizionato tra due ambienti con una diversa temperatura. Più il coefficiente U è basso e maggiore è la capacità di quel materiale di trattenere il calore, risultando quindi più isolante. La trasmittanza termica è quindi un valore da considerare attentamente nella scelta degli infissi.

Il bonus è valido solo per la sostituzione o la modifica di infissi già esistenti che devono delimitare vani riscaldati verso l’esterno o verso stanze non riscaldate. Il limite di spesa per accedere a questa detrazione è di 60.000,00 euro.

Se avete deciso di sostituire i vostri infissi venite nella nostra esposizione a Remanzacco (Udine) con le misure indicative di porte e finestre per poter ricevere un preventivo personalizzato e gli aggiornamenti sugli sconti fiscali in vigore.

 

newsletter
Vuoi ricevere consigli e suggerimenti sulla manutenzione della tua casa? Iscriviti subito!

Vieni a visitare lo showroom!

Ti aspettiamo nel nostro spazio espositivo, alle porte di Udine

DOVE SIAMO